Centri di Ascolto

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ogni giorno i volontari del VIC incontrano le donne e gli uomini detenuti nei Centri di Ascolto attivi in tutte le sezioni dei quattro carceri di Rebibbia (Casa Circondariale Rebibbia Nuovo Complesso, Casa di Reclusione Rebibbia, Terza Casa a custodia attenuata, Casa circondariale Femminile) e nel “Reparto protetto” dell’ospedale Pertini.
Siamo un centinaio di volontari. Ogni giorno li incontriamo, li ascoltiamo e cerchiamo di affiancarli nella costruzione di un percorso che li porti verso un fuori diverso da quello che li ha portati dentro.
L’ascolto e l’accompagno delle persone detenute durante il periodo di espiazione della pena, l’affiancamento durante i permessi premio, i contatti con le famiglie, il sostegno morale e materiale sono il perno dell'attività del VIC, che si caratterizza e si differenzia dalle altre realtà organizzate che operano in carcere, proprio per questa presenza costante, capillare e personalizzata a fianco delle persone detenute. Percorrere insieme a loro un tratto di strada nel duro periodo della detenzione verso un auspicato reinserimento è rimasto e rimane pertanto il fulcro del nostro lavoro

 

Il Volontariato

Pochi riescono a capire il vero significato della parola volontariato e cosa significhi essere un volontario: essere volontario richiede grandissimo impegno e tanta attenzione.

Volontariato significa aiutare senza chiedere niente in cambio

Volontariato significa anche saper cogliere quei dettagli e quei consigli che le persone più grandi danno, per crescere e per far crescere tutta l’associazione, oltre che la popolazione.

Volontariato è altruismo, solidarietà ma è soprattutto un’esperienza che cambia la vita e aiuta ad accrescere il proprio patrimonio sociale e personale.

Termini di Utilizzo

©2018 VIC-Volontari In Carcere. All Rights Reserved. Designed By Gianfranco Zuncheddu

Search